Questo sito utilizza i cookies per ottimizzare la navigazione. Continuando con la visita, si accetta l·uso di cookie e la nostra politica sulla privacy. d·accordo

DIRETTIVA ERP

Tutto sulla direttiva ErP che regola il disegno ecologico e le richieste di efficienza e di emissioni. Dall’altro lato la normativa ELD, che si riferisce alle informazioni riportate nella etichettatura sulla classe di efficienza energetica.

 

TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE SULLA NUOVA DIRETTIVA ERP E L’ETICHETTA ENERGETICA

Il 26 settembre del 2015 e entrata in vigore la Direttiva ErP di Ecodesign ed ELD di etichettatura energetica.

Nell’anno 2007, viene approvata questa normativa dall’Unione Europea con l’obbiettivo di ridurre le emissioni di CO2 e proteggere l’ambiente. Viene instaurata una base per stabilire i requisiti di design ecologico applicabili ai prodotti relativi al settore energetico.

La Direttiva ErP determina il disegno ecologico e i requisiti minimi in quanto a efficienza ed emissioni, e la Normativa ELD fa riferimento alla etichettatura, dove viene dettagliata l’informazione della classe di efficienza energetica.

A CHE PRODOTTI RIGUARDA LA NUOVA DIRETTIVA ErP?

Questa nuova normativa (ERP) riguarda a tutti i prodotti destinati al riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria venduti all’interno della Unione Europea.

Il regolamento stabilisce i requisiti di progettazione eco compatibile per la commercializzazione e avviamento di sistemi di riscaldamento fino 400 Kw e sistemi per la produzione di acqua calda fino 2.000 L.

Per cui, sono coinvolte tutte le caldaie a gasolio e gas metano, sistemi di produzione di acqua calda sanitaria, bollitori elettrici e accumulatori fino le potenze sopra descritte.

COME COINVOLGE LA NORMATIVA ALLA ETICHETTATURA ENERGETICA ELD?

Come anticipato, la normativa ELD regola l'etichettatura energetica dei sistemi interessati, fornendo informazione sulla classe di efficienza energetica corrispondente a ogni prodotto

Questa regolazione si applica ai sistemi di riscaldamento, scaldabagni, attrezzature combinate, controlli di temperatura e dispositivi solari e accumulatori di acqua calda con potenza inferiore a 70 kW e 500 L.

L’Etichetta energetica

Dal 26 settembre 2015 ogni impianto di riscaldamento e / o ACS deve essere provvisto della etichetta energetica con informazione relativa alla classe energetica e livelli di rumore.

Da tenere in considerazione che i sistemi di riscaldamento formati da diverse tecnologie dovranno essere anche provvisti Della relativa etichetta energetica del gruppo.

Come sono le etichette energetiche?

Il formato e il contenuto dell’etichetta varia a seconda del tipo di apparato.

Esempio di etichetta di riscaldamento:

Esempio di etichetta di gruppo:

Il supporto dell’installatore o termotecnico ha una Maggiore importanza per riuscire ad avere la massima efficienza energetica possibile: anche se ogni singolo prodotto dispone della sua propria etichetta energetica, la combinazione con altri accessori aumenterà l’efficienza totale di tutto l’impianto.

DA DOMUSA TEKNIK VI AIUTIAMO AD ADATTARVI ALLA NUOVA DIRETTIVA ERP

In DOMUSA TEKNIK abbiamo adottato i requisiti della nuova direttiva ErP, per offrire ai nostri clienti un’amplia gamma di prodotti con le migliori prestazioni. Tutti i prodotti DOMUSA TEKNIK sono stati adattati alla nuova normativa, fornendo conseguentemente insieme al prodotto l’etichetta energetica corrispondente e con la documentazione necessaria per soddisfare tutti i requisiti. La normativa ErP richiede all’installatore compilare l’etichetta energetica del gruppo completo di un determinato impianto. Per offrire il miglior supporto, DOMUSA TEKNIK mette a disposizione tramite il nostro sito web, una applicazione per ottenere l’etichetta energetica in modo semplice.